Decreto 1° Settembre 1860 – Costruzione della Ferrovia

VITTORIO EMMANUELE RE D’ITALIA

IL GENERALE GARIBALDI  DITTATORE DELLE DUE SICILIE

Il Governo Pro-Dittatoriale Lucano

Sulla proposizione del Direttore della Pubblica Istruzione, Agricoltura, Industria e Commercio, del Servizio Forestale, e della Salute Pubblica ;
Veduti i pareri de’ dotti, e de’ proprietarii, interpellati all’oggetto dal Direttore medesimo;
Veduto il dettagliato rapporto degli Architetti Civili, signori Luigi Brancucci ed Orazio Petruccelli;
Udito il Consiglio de’ Direttori;
Considerando che tutti unanimemente concorrono nella idea della Somma utilità, dell’opportunità e possibilità di una ferrovia che attraversando la Provincia di Basilicata congiunga il Jonio al Tirreno;

Decreta

Art. 1. Sarà costruita a cura dello Stato, sia a spese del pubblico Tesoro, sia con concessione a compagnie d’intraprenditori una Ferrovia, che innestandosi a quella della Provincia di Principato Citeriore abbia termine in Taranto, attraversando i Distretti di Potenza e Matera in Basilicata per la parte più centrale possibile.

Art. 2. Nel più breve termine possibile saranno disposti gli studii pel progetto artistico.

Potenza, il dì 1° Settembre 1860.

I Pro-Dittatori: Nicola Mignogna — Giacinto Albini.

Il Direttore del 5° Ufficio: N. Alianelli.

Il Presidente della Giunta Centrale di Amministrazione: F. A. Casale.

Il progetto della Ferrovia ___________ Garibaldi al Fortino

Indice

I commenti sono chiusi